Indice testate

Emeroteca Digitale on-line della Biblioteca Augusta di Perugia

Emeroteca Digitale on-line della Biblioteca Augusta di Perugia »   Indice testate »   ASSA

Assalto : settimanale di battaglia dei fasci umbro-sabini, L'

Sottotitolo: Fondato da Giuseppe Bastianini nel 1921 si avviò a divenire l’unico giornale d’informazione di Perugia dal momento che L’Unione liberale diradò la sua periodicità e La battaglia e il Popolo cessarono le pubblicazioni. Trasformato in quotidiano nel gennaio 1923 fu l’unico organo del PNF dell’Umbria in quanto contemporaneamente il Comitato regionale del partito ordinava la soppressione di tutti i periodici fascisti esistenti nella regione. Gerente responsabile è Virgilio Torelli.

A fianco della testata figura un motto di D’annunzio «o vigliacchi, viva l’Italia», parola d’ordine dei nazionalisti perugini, e il linguaggio è caratterizzato da aggressività verbale con rubriche intitolate «sedia elettrica» e «mazza ferrata». Fu lo strumento principale di cui i fascisti si avvalsero per stabilire un rapporto con la classe politica locale in occasione delle elezioni amministrative del 1923 e coinvolse nella redazione gli esponenti principali del fascismo umbro. Durante la seconda guerra mondiale in Umbria non si stampava nessun altro quotidiano, ma L’assalto era letto così poco che da alcuni anni non era più neppure quotidiano.
Luogo: Perugia
BID: UM10008391
Livello bibliografico: Periodico
Anno pubblicazione: 1921 - 1943
Tipo documento: Testo a stampa
Descrizione fisica: 50 cm. ; il formato varia in 54 cm.
Periodicita: Settimanale
Editore: (s.n.)
Fonte: SBN
Numerazione: n. 1 (30 ago. 1921) - n. 77 (22 lug. 1943)
Consistenza: 1(1921); 3(1923)-22(1943)
Collocazione: ASSA